German election: myth and prejudice

2017-04-6 17:30:00 2017-04-6 18:30:00 Europe/Rome German election: myth and prejudice #ijf17 È il Paese modello che guardiamo con deferenza, ma anche il colpevole (o l'alibi?) di tutti i nostri guai più recenti, il primo della classe che in molti vorrebbero vedere nella polvere. Architrave di un’Europa ferita e divisa, la Germania andrà al voto tra agosto e settembre del 2017, e per la prima volta nella sua storia anche la prospettiva di una grande coalizione tra cristiano democratici e social democratici sembra a rischio. Ce la farà Angela Merkel a scongiurare che l'instabilità raggiunga anche il centro del continente? Ce la faranno i socialdemocratici ad arrestare la slavina di consenso che li ha colpiti dopo le riforme Hartz di Gerhard Schroeder? E che conseguenze potrebbe avere un affermazione oltre le aspettative di Alternative fur Deutschland per le sorti del continente? Centro Servizi G. Alessi - Perugia

panel discussions | in Italian (without translation)

  • 17:30 - 18:30   thursday 6/04/2017

Centro Servizi G. Alessi

« back to the programme
Francesco Cancellato
editor Linkiesta.it
Tonia Mastrobuoni
La Repubblica

Lintel of a wounded and divided Europe, Germany will vote in August and September of 2017, and for the first time in its history the prospect of a grand coalition between Christian Democrats and Social Democrats seems at risk. Will Angela Merkel be able to prevent instability also reaching the center of the continent? Can the Social Democrats stop the erosion of consensus that has affected them since the Hartz reforms of Gerhard Schroeder? And what consequences might a result beyond the expectations of Alternative fur Deutschland have for the future of the Old Continent?






2017 Il Filo di Arianna - contacts - Privacy Policy - © All rights reserved P.I. 02480770540