Infowar and digital propaganda

2018-04-14 16:30:00 2018-04-14 17:30:00 Europe/Rome Infowar and digital propaganda #ijf18 Il panel si pone lo scopo d’affrontare il tema della propaganda digitale e dei nuovi strumenti che ha a disposizione. Si partirebbe dalla definizione canonica di propaganda per passare a considerazioni sull’avvento dell’era digitale, che ha permesso di raggiungere un numero sempre maggiore di cittadini in tempo reale e con una velocità senza pari, centuplicando l’impatto della propaganda tradizionale. Attraverso le piattaforme online è possibile fare pressione sulle vulnerabilità di miliardi di persone attraverso la stimolazione dei loro bias cognitivi. Sfruttandone i preconcetti, si può guidarli, senza che se ne accorgano, nella direzione desiderata targettizzando i contenuti. Polarizzando l’attenzione degli utenti s’ottengono delle filter bubble in cui le persone subiscono un distaccamento dalla realtà e danno origine ad un dogma. Tuttavia, si è visto che quando si cerca d’estrarle dalla bolla e destrutturare le loro credenze, esse rispondono con una reazione di totale diniego che spesso sfocia in violenza. Il focus del panel sarà d’analizzare gli strumenti utilizzati per spingere la propaganda, commentare le reazioni degli utenti e proporre potenziali soluzioni adottabili. Hotel Brufani - Sala Perugino - Perugia

presentations | in Italian (without translation)

  • 16:30 - 17:30   saturday 14/04/2018

Hotel Brufani - Sala Perugino

« back to the programme
Daniele Chieffi
digital comms & project development Agi
Matteo Flora
CEO The Fool

The session aims to address the issue of digital propaganda and the new tools now available, starting from the definition of propaganda itself to then move on to considerations on the advent of the digital age, which has allowed an ever greater number of citizens to be reached in real time and with unparalleled speed, multiplying the impact of traditional propaganda. Through online platforms it is possible to put pressure on the vulnerabilities of billions of people through the stimulation of their cognitive biases. Taking advantage of the preconceptions, you can guide them, without them noticing, in the desired direction by targeting the content, polarizing users’ attention through a filter bubble in which people undergo detachment from reality, leading to dogmatic viewpoints. However, we have seen that when we try to extract them from the bubble and deconstruct their beliefs, they respond with a reaction of total denial that often results in violence. The focus of the panel will be to analyze the tools used to push propaganda, to comment on user reactions and to propose potential solutions.











Photos

2018 Il Filo di Arianna - contacts - Privacy Policy - © All rights reserved P.I. 02480770540